Get a site
letteratura

L’anello dei ghiacci di Michael Ridpath

Primo volume della serie Fire and Ice con protagonista il detective islandese Magnus Jonson, ‘L’anello dei ghiacci’ (Where the Shadows Lie) dello scrittore inglese Michael Ridpath, ha conquistato la testa delle classifiche inglesi a solo pochi giorni dall’uscita, consacrando l’autore nell’olimpo dei grandi autori del thriller.

Un volume che ha ottenuto il gradimento di un milione di lettori solo in Inghilterra e che ora è in via di pubblicazione in tutto il mondo, mentre l’autore ha già ultimato il secondo episodio della serie, ’66 North’, che verrà pubblicato in Gran Bretagna nel maggio del corrente anno.

Il romanzo, pubblicato in Italia da Garzanti per la traduzione di Duccio Viani, muove gli eventi sullo sfondo di una terra dal grande fascino, dominata dal freddo e dal buio, penetrando nei meandri più sconosciuti e pericolosi dell’animo umano, dove regna sovrana da sempre, l’oscurità.

Ci vuole una fantasia enorme e una frizzante originalità per sviluppare dalle strade di Boston ai dintorni di Reykjavík una sorta di moderno sequel del ‘Signore degli Anelli’, citando l’opera di Tolkien all’interno del romanzo, ma l’autore Michael Ridpath riesce benissimo a indirizzare questo drammatico ed esotico percorso in terra di Islanda.

L’intrigo e l’azione decollano su più fronti fin dall’inizio, invischiando il lettore in una ragnatela di trame, dove il ragno (leggi, l’autore) non molla la preda (leggi, il lettore) fino a che non l’ha completamente avviluppato. La gamma di personaggi all’interno del racconto è impressionante, così come la loro caratterizzazione ed oltre a dimostrarsi un thriller avvincente, il romanzo ha il pregio gratificante di far conoscere l’Islanda e il suo passato.

 

Comments are closed.

Powered by: Wordpress